Letture bibliche (Liturgia della Parola)

LITURGIA DELLA PAROLA
 
Bibbia apertaIl Lezionario si è preoccupato di presentare, con una certa completezza, quei testi che più direttamente si riferiscono al sacramento del Matrimonio. Ma il criterio fondamentale che ha guidato le sue scelte è stata la capacità dei testi di illuminare il "grande mistero" che viene celebrato.
La liturgia ci offre più di ottanta brani tra cui scegliere le letture da proclamare nella celebrazione; la scelta delle letture diventa un compito impegnativo dei fidanzati. Sposarsi nella Chiesa significa proprio fondare la propria vita coniugale sulla Parola.
Occorre iniziare per tempo a prendere in mano la Bibbia e provare a leggere qualche brano, magari nel suo contesto.
Occorre allargare la visuale dell’ascolto, non su cosa ci piace magari per la sua liricità, ma su quale prospettiva ci apre.
Occorre anche pensare a coloro che ascolteranno quella Parola, all’assemblea che vi accompagna perché siano “nutriti” dalla Parola che avete scelto.
Occorre infine, e prima di tutto, chiederci di quale annuncio abbiamo bisogno.
 
La liturgia della Parola si svolge nel modo consueto.
Si possono proclamare due o tre letture, (se tre la prima deve essere dall'Antico Testamento, mentre, nel tempo pasquale, dagli Atti degli Apostoli o dall'Apocalisse).
È Bene pensare per tempo ai lettori (farli provare prima, soprattutto se non sono abituati a leggere in Chiesa)
Il sacerdote, o il diacono che ha proclamato il Vangelo, bacia per primo l’Evangeliario e quindi lo porta agli sposi invitando anch'essi a venerarlo. (facoltativo)
 
CRITERI PER LA SCELTA DELLE LETTURE
Se non si è vincolati dalle letture della liturgia (giorni in cui non si possono cambiare: nelle grandi solennità, o il matrimonio si celebra nella messa di orario della comunità parrocchiale, in questo ccaso ci si può accordare con chi celebra e sostituirne una di queste con una scelta da voi con un riferimento più preciso al matrimonio) si possono scegliere le letture.
 
TRE LETTURE
PRIMA LETTURA dall'Antico Testamento (nel Tempo Pasquale: proprie)
SALMO
SECONDA LETTURA dal Nuovo Testamento

 

DUE LETTURE
PRIMA LETTURA: si può scegliere sia tra quelle dell'Antico Testamento (proposte come PRIMA LETTURA), che tra quelle del Nuovo Testamento (proposte come SECONDA LETTURA)
SALMO
 
 
 
Condividi...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Lascia un commento